Blog di Galatina. Fai sentire la tua voce!

Se vuoi scrivere news, notizie, eventi, foto, video, contattaci

Una favola antica dal sapore moderno ” Il bosco delle Fate “


Una favola che si rispetti non può che iniziare con la fatidica frase “ C’era una volta “ noi certo non infrangeremo tale regola. C’era una volta un casale chiamato S.Pietro e lì nacque una splendida bambina dal sorriso luminoso e dagli occhi vispi e profondi. Suo padre si occupava di trascrivere manuali antichi, un mestiere che aveva appreso dal padre che a sua volta lo aveva appreso dal padre. La madre era riccia e dispotica ed insegnava alla figlia l’arte delle buone maniere. Ma la piccola era una ribelle e sfidava spesso l’ira della madre che avrebbe voluto una donzella dal carattere tranquillo e pronta ad usare tutti i trucchi del bob-ton per farsi strada nella vita. Il tempo inesorabile passava, la vita scorreva lentamente nel casale di S. Pietro e le giornate venivano riempite dalle marachelle della ragazza e dalle grida della madre che seguiva ossessivamente lo sviluppo della propria figliola, molto preoccupata da quello che la gente potesse pensare della figlia, piuttosto che godersi il piacere di una figlia così vivace e curiosa. Il padre contava poco in famiglia, ma la ragazza lo adorava. Un bel giorno il padre decise di portare tutta la famiglia in un bosco di sacre querce nel vicino paese grecanico. Nel bosco la ragazza si sentiva libera e nelle lunghe passeggiate alla scoperta dei mille anfratti del bosco sacro aveva incontrato una misteriosa tribù di esseri invisibili al resto dell’umanità. Ma lei era dotata di una particolare sensibilità e riusciva a vedere questi strani esseri che vivono nel bosco delle Fate. Erano gnomi e fate, dispettosi con gli uomini cattivi e dolci ed amorevoli con la ragazza. Il capo della tribù del bosco insegnava alla ragazza l’amore per la natura, il rispetto per gli esseri viventi siano essi vegetali che animali e chiudeva spesso ogni racconto o lezione con una frase che suggellava il tutto….

“In corde vis vitae” ( nel cuore risiede la forza della vita ).

Il che voleva intendere che ogni gesto, ogni parola, ogni emozione andava vissuta e regolata attraverso il cuore, ma non il muscolo pulsante che ci batte forte e regolare nel petto. Ma il cuore profondo, mistico, alcuni pretendono di chiamarlo anima, alcuni altri coscienza…. insomma tutto quello che si fa tenendo presente il cuore sarebbe il giusto compendio per la vita appunto “ nel cuore risiede la forza della vita “ ed ogni cosa fatta tenendo presente questo, era degna di essere vissuta. Questo motto che fregiò anche lo stemma cittadino del luogo divenne per la ragazza la sua stessa vita……. questo è solo l’inizio della storia, pronti a conoscere il proseguimento della storia ed i misteri del bosco delle Fate ?

Non ci sono ancora commenti per questa notizia

Puoi lasciare un commento, sottoscrivere il feed RSS o inviare un trackback.

Scrivi un commento





bebek


Pieveportomorone!! nebbia in Val Padana ed alla campagna sottana...

Si pronuncia un'ondata di nebbia sulla Val Padana che attraverserà la campagna sottana al basso pavese sudorientale.. e un gingol "La..

Pieve Porto Morone

Nuovi nodi al pettine, nella convocazione del nuovo consiglio comunale a Galatina

Ai sensi dell'art. 20 dello Statuto Comunale e dell'art. 29 del Regolamento del Consiglio Comunale è convocato in seduta ordinaria di..

Galatina

Sblocca Italia e Padova è sommersa di rifiuti.

L’ articolo 35 del decreto legge n.133 del 12 settembre 2014, altrimenti detto “Sblocca Italia“, che ha ottenuto la fiducia alla Camera e attende l’approvazione definitiva, prevede che tutti gli..

Campodarsego

Licenza - Fondo per la nascita e lo sviluppo di Start-up innovative (art. 6 L.R. 13/2013)

Fondo per la nascita e lo sviluppo di Start-up innovative (art. 6 L.R. 13/2013) Con la determinazione n. G15618 del 5..

Licenza

Murlo: Attenzione emergenza topi !!

Abbiamo trovato su un  social network, questo appello di una cittadina di Casciano di Murlo  che ci è sembrato utile pubblicare per informare  tutti i cittadini di Murlo.

Murlo

LEGGE AMMAZZA SUOLO - APPELLO AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO E AI CONSIGLIERI REGIONALI LOMBARD

Signor Presidente, signore e signori componenti dell'Assemblea legislativa lombarda,nelle prossime ore dovrete esprimervi sul progetto di legge..

Albairate

#Preistoria cetonese...

“L'archeologia si dedica alla ricerca dei fatti. Non della verità.” Se vi interessa la verità, allora lasciamo perdere per il momento le affermazioni del Prof. Henry Jones J. meglio conosciuto cinematograficamente..

Cetona

Il Modena affonda sotto i colpi di Castaldo. L'Avellino si esalta al Braglia

Il Modena affonda sotto i colpi di Castaldo. L'Avellino si esalta al Braglia Colpo esterno dell'Avellino che si impone a Modena e..

Flumeri

Il nuovo supermercato Lando non s'ha da fare!

La questione della costruzione del nuovo ipermercato Lando a Peraga di Vigonza non è ancora finita in casa del Movimento 5..

Vigonza

La Cassazione conferma le irregolarità delle multe elevate dagli ausiliari del Comune di Aversa.

Aversa 01/11/2014 Anche la Cassazione conferma l'irregolarità delle sanzioni elevate nelle strisce blu dagli ausiliari del comune di Aversa. La recente sentenza 22867/14..

Aversa
Previsioni meteo per la tua città

Prossimi eventi in città

Locali di Galatina