Blog di Galatina. Fai sentire la tua voce!

Se vuoi scrivere news, notizie, eventi, foto, video, contattaci

Otranto non solo il cemento, lo scempio ambientale può avere il colore rassicurante del prato inglese


Ma davvero abbiamo bisogno dei campi da golf nel Salento ? Ad Otranto al tavolo del Pug ( Ufficio di Piano del Comune ) emerge il nuovo fronte degli investimenti turistici: i campi da golf. Con tanto di firma in calce ai progetti depositati a Palazzo di Città. Per ora sono due le proposte, entrambe legate dalla stessa zona d’intervento alle spalle dei laghi Alimini, in direzione di Cannole, nella zona San Carlo, ben lontana, dunque, dal litorale sabbioso. Da un lato c’è un progetto per un investimento molto articolato che prevede la creazione di una sorta di ” residenza per artisti “: un luogo dal fascino discreto fonte di ispirazione per stilisti di moda, designer, artisti, provenienti da tutto il mondo, che creeranno e proporranno ai buyers internazionali le loro creazioni. Ma quello che conta è lo scenario: un’antica masseria con intorno un campo da golf oltre ad un’area adatta a meeting, presentazioni, sfilate di moda, eventi e spettacoli. L’area si estenderebbe per circa 40 ettari ed il progetto porta la firma dei fratelli Carlo ed Ennio Capasa, i fratelli noti ormai in tutto il mondo per il marchio Costume National : leccesi ma legatissimi, entrambi, ad Otranto dove trascorrono le vacanze estive ( e non solo ) ospitando star di livello internazionale. L’altra proposta è legata al lotto di proprietà di Enzo Buffo e dei fratelli che, nella zona, possiedono 110 ettari e un’antica masseria: hanno ricevuto proposte da investitori proprio per la realizzazione di un campo da golf e i bene informati parlano di una partnership che potrebbe presto decollare. Insomma, investimenti enormi che arricchirebbero l’offerta turistica di Otranto con circuiti di qualità, offrendo concrete possibilità di destagionalizzazione. In questi progetti, del resto, ha dimostrato di crederci anche la Regione Puglia, che è in procinto di deliberare la nuova legge sull’istituzione dei campi da golf. Ciò porterebbe la possibilità di scelte in deroga agli strumenti urbanistici ed un cofinanziamento con fondi europei. Insomma, una corsia preferenziale che garantirebbe lo sviluppo di queste infrastrutture anche ad Otranto. Sulla carta, tra l’altro, le due manifestazioni d’interesse potrebbero unirsi in una proposta unica essendo tra l’altro anche confinanti dal punto di vista topografico in una cornice, comunque, di un investimento privato. Una questione importante, invece, è in mano al Comune di Otranto e potrebbe favorire o pregiudicare tali investimenti. Nell’area San Carlo, infatti, esiste un’ex discarica di rifiuti solidi urbani che fu attivata dall’allora Sindaco Totò Miggiano negli anni ’90 e proseguì la sua attività per poi essere bonificata con un progetto della Provincia durante l’amministrazione comunale di Francesco Bruni. Da allora, il Comune, entrando in possesso dell’area per l’attuazione del progetto di bonifica, ha occupato circa tre ettari. Oggi l’area, non essendo stato ancora perfezionato l’esproprio vero e proprio, è ancora formalmente di proprietà dei fratelli Buffo. Sulla questione, tuttavia, si sono aperti dei contenziosi anche di difficile risoluzione. Così, recentemente, la Guardia Forestale di Otranto ha effettuato un sopralluogo per verificare lo stato dei luoghi. La questione non è secondaria in quanto, in un territorio sottoposto a vincoli di vario tipo ( ambientali, geologici, paesaggistici ) con la possibilità di localizzare interventi edilizi in una ex discarica potrebbe favorire l’acquisizione dei pareri favorevoli in vista delle future conferenze di servizi. Risultato: il futuro dei campi da golf è legato ad una ex discarica, quella di San Carlo, che rappresenta un nodo preliminare da sciogliere da parte dell’amministrazione comunale. In fondo lo scempio e le minacce per il territorio, sa avere anche il colore rassicurante del prato inglese, come il grande campo da golf che si estende dalla struggente fortezza di Acaya alle acque turchesi dell’Adriatico. Il golf ha avuto la meglio sulla macchia mediterranea, ma i geologi dicono che il danno ambientale causato da questo sport forse inadatto ai nostri climi è considerevole. L’emungimento di migliaia di metri cubi d’acqua per assicurare la sopravvivenza dell’erbetta accelera l’esaurimento delle falde freatiche che ogni anno si ritrovano con percentuali di salinità sempre maggiori. Già in passato il paradiso degli Alimini subì, grazie ad un altro politico di origini salentine un considerevole danno ambientale. Si era negli anni 50′ del XX secolo e Aldo Moro con la riforma fondiaria diede le case coloniche ai contadini per incentivarli a coltivare le terre abbandonate intorno ai due laghi, Alimini Grande ed il lago Fontanelle e per aiutarli desalinizzò il lago maggiore, facendo sparire per sempre erbe ed alghe che vivevano intorno e dentro il lago, piante ed alghe, cibo preferito dei tantissimi uccelli migratori di passo che non si son più visti.

1 commento a “Otranto non solo il cemento, lo scempio ambientale può avere il colore rassicurante del prato inglese”

Puoi lasciare un commento, sottoscrivere il feed RSS o inviare un trackback.

  1. tra poco nni mangiamu il 17 ago 2012 alle 12:56 ha detto:

    TRA POCU NNI MANGIAMU SSULU CEMENTU…..TANTU QUIDDHI SAPIMU CCU PRODUCIMU e il resto cce ne fott…..na m……COSTRUIRE IN MODO ILLEGALE,
    porco d…..quando finira’?
    GALATINA ASSENTE COMPLETAMENTE.SI STA BENE,SI BEVE,SI DROGA E POI C…..IN C…..ALLELUIA!!!!!
    VIVA SSTA VITA DDE M…………
    gente cca pensa sempre a li c…..soi nnu llaggiu mai concepita…li m…..l……..
    sos aiutiamo natura!!!!!

Scrivi un commento





sapi


CAMPANIA,domani seggi aperti dalle 7 alle 23. Gli scrutini alle ore 23

CAMPANIA,domani seggi aperti dalle 7 alle 23. Gli scrutini alle ore 23 LINK Come si vota per le Regionali Scheda è di colore..

Flumeri

1 e 2 Giugno a Galatina, l'arte in tutte le sue forme e sfaccettature

Lunedì 1 Giugno e Martedì 2 Giugno l'arte, in tutte le sue forme e sfaccettature, conquisterà il centro storico di Galatina:..

Galatina

Le infinite vie traverse

Quando vuoi restar fuori dai contesti della “globalizzazione” di un territorio, nel tempo percorso e conosciuto attraverso le grandi vie di..

Cetona

ALBAIRATE - PARTE IL PEDIBUS CON 40 ALUNNI

È un esempio concreto di progetto educativo alla mobilità sostenibile. Sono 40 i bambini della scuola primaria di Albairate che hanno..

Albairate

Una finestra sulla storia locale: l’Avvocato e Cavaliere Giovanni Tuorto (1929 – 2005)

Somma Vesuviana. Ricordare l’avvocato Giovanni Tuorto significa non soltanto richiamare alla memoria la vita di un uomo di notevolissimo valore intellettuale..

Somma Vesuviana

C'era una volta un Cinema, e tanti alberi...

Adesso, ora, a Cesenatico va in scena una piece che solo qualche anno fa fu possibile fermare, grazie a cittadin* che feceero scudo con i propri corpi alle MOTOSEGHE! Sì, di..

Cesenatico

Murlo: artisti e scrittori insieme alla Festa in Collina

Grande successo e grande partecipazione all'iniziativa " Adotta un Pittore " organizzata dall'’Associazione Artisti Liberi Indipendenti Val di Merse , in..

Murlo

Aversa:scandalo standard comunali tra immobilismo e incapacità dell'amministrazione.

Aversa 09/05/2015 Lo scandalo degli standard comunali occupati abusivamente è un problema vecchio di 30 anni e il Comitato Strisce Blu lo aveva denunciato più volte, ma l'amministrazione ha sempre fatto..

Aversa

Gli spari sopra

Un padre spara ad una figlia e si suicida. I giornali incautamente sparano non pallottole ma ipotesi che possono fare altri danni: era diversa, era omosessuale, era malata senza neppure..

Campodarsego
Previsioni meteo per la tua città

I più commentati della settimana


Prossimi eventi in città

Locali di Galatina